Le Acli Genovesi incontrano Papa Francesco

Venerdì 31 maggio 2024 una piccola rappresentanza delle ACLI di Livellato è partita dalla Stazione Principe di Genova alla volta della capitale per partecipare all’incontro di Papa Francesco con il mondo delle ACLI fissato per sabato 1° giugno in occasione della ricorrenza degli 80 anni dell’Associazione.

Il sabato mattina di buon’ora ci siamo presentati presso il punto di raccolta Cancello Petriano in Piazza Sant’Uffizio muniti di pass per accedere alla sala Paolo VI, la folla era enorme, circa 6.000 Aclisti che ordinatamente ma con grande entusiasmo presero posto nella sala a loro riservata.

L’attesa del Santo Padre è stata animata da momenti di preghiera e canti con l’avvicendarsi delle testimonianze del Presidente nazionale Emiliano Manfredonia e del Padre Spirituale Giacomo Costa.

Quando il Papa è entrato in sala la folla in trepidazione sventolava fazzoletti gialli e batteva le mani fragorosamente.

Papa Francesco ringraziando le associazioni per il lavoro e le opere svolte si è soffermato sulle cinque principali caratteristiche dello stile delle ACLI:

  • Stile popolare che non solo significa stare vicino alla gente ma sentirsi parte del popolo, aprire le porte, accogliere…
  • Stile Sinodale cioè la capacità di lavorare insieme persone diverse di ceto, di cultura, di fede, per il bene comune
  • Stile democratico fare in modo che nella società ci sia un posto per tutti, sostenere chi rischia l’emarginazione, i lavoratori fragili, i giovani, gli anziani gli immigrati.
  • Stile pacifico cioè da operatori di pace, ricordare che la guerra non è mai inevitabile e la pace è sempre possibile, occorre intercedere, mettere una mano sulla spalla dei contendenti.
  • Stile Cristiano sintesi e radice di tutti gli altri, non basta pregare ma occorre crescere nella familiarità con il Signore, coltivare un nuovo sogno di fraternità non solo a parole ma con l’azione.

Il Papa ci incoraggia di andare avanti con gioia e nella speranza.

 

Come dono al Papa i ragazzi della scuola professionale Acli ENAIP hanno realizzato un leggio in cedro del Libano a simboleggiare la fratellanza tra i popoli. Inoltre l’Associazione ha donato al Santo Padre la statua (non si sa con certezza) se di San Giuseppe o di Gesù lavoratore che fu benedetta da Papa Pio XII nel 1955.

 

Dopo l’udienza, ci siamo radunati in Piazza San Pietro e tutti insieme abbiamo srotolato due grandissime bandiere: quella delle Acli e la bandiera dell’Europa a simboleggiare il desiderio di una Europa in pace.

E’ stata una bellissima esperienza di comunità, fratellanza, condivisione….tutti insieme nella speranza e nell’impegno per un mondo migliore.

 

 

Leggi anche

Progetto VisitiAmo Genova

Nell’ ambito del Progetto: “Anziani Ben … Essere in Liguria 2024”, finanziato dalla Regione Liguria e riferito all’ invecchiamento attivo, le ACLI

Progetto VisitiAmo Genova

Nell’ ambito del Progetto: “Anziani Ben … Essere in Liguria 2024”, finanziato dalla Regione Liguria e riferito all’ invecchiamento attivo, le ACLI

Progetto VisitiAmo Genova

Nell’ ambito del Progetto: “Anziani Ben … Essere in Liguria 2024”, finanziato dalla Regione Liguria e riferito all’ invecchiamento attivo, le ACLI