Europa: pace, lavoro, equità

L’Europa, da sempre crocevia di culture, storia e ideali, si trova oggi di fronte a un’epoca cruciale. Nel corso degli anni, l’UE ha compiuto passi importanti nel promuovere la pace, la stabilità e la prosperità tra le nazioni europee. Tuttavia, mentre celebriamo i successi del passato, non possiamo ignorare le sfide del futuro. 
 
Siamo a pochi giorni dalle elezioni europee ed è anche nostro il compito di sostenere un’idea di Europa protagonista nelle dinamiche globali con il compito di “umanizzare” il mondo come ricordava il Presidente del Parlamento Europeo prematuramente scomparso David Sassoli. Abbiamo scelto tre parole che hanno un grande significato PACE, LAVORO, EQUITA’ per raccontare la nostra idea di Europa.
 
Il manifesto con le nostre proposte sono strumenti importanti ma ancora più importante sarà il nostro impegno a mobilitarci per sensibilizzare le persone al voto, invitandole ad esercitarlo in modo consapevole.
 
Offriamo alla Vostra lettura il documento allegato, che è una “lettera all’Europa” dei Vescovi Europei. Vi invitiamo a inoltrare questa mail e il documento allegato ai Vostri soci e ai Vostri contatti.
 
Aggiungiamo le nostre indicazioni di voto per le forze politiche dichiaratamente europeiste:
Si possono scegliere le persone da eleggere dando le preferenze (massimo TRE), rispettando la parità di genere (DUE preferenze: 1 uomo e 1 donna; TRE preferenze: 2 donne e 1 uomo oppure 2 uomini e 1 donna).
E’ una opportunità da sfruttare, perché possiamo scegliere le persone che riteniamo migliori da mandare al Parlamento Europeo (nelle elezioni nazionali, per la diversa legge elettorale, non ci è consentito …).
 

Manuale elettorale 2024


IL MANIFESTO DELLE ACLI PER LE ELEZIONI EUROPEE
La pace è la forza di un continente che, nel mondo, parla con una sola voce e agisce per difendere i deboli.
Vogliamo la fine dei piccoli eserciti delle piccole patrie e la nascita di una diplomazia europea che, con una sola voce, promuova i diritti umani nel mondo. L’Europa federale, del dialogo e della cooperazione tra Paesi.
Vogliamo un’Europa fondata sulla sostenibilità sociale,
ambientale ed economica che metta al centro il lavoro dignitoso.
Vogliamo che l’Europa entri nella vita delle persone, per dare formazione a chi vuole migliorarsi e un sostegno a chi è rimasto indietro, investendo sulla sicurezza e contrastando il lavoro povero.
Un’Europa che dedichi una particolare attenzione ai giovani, offrendo loro spazi di crescita, mobilità, innovazione e coinvolgimento, per farli diventare i veri protagonisti del cambiamento.
Vogliamo l’Europa della giustizia sociale, dove tutti abbiano l’opportunità di realizzarsi e nessuno possa sfruttare l’altro. Un’Europa più giusta, con un sistema fiscale sempre più condiviso e solidale con le persone, ma forte contro i grandi agglomerati economici.
Vogliamo l’Europa dell’accoglienza per chi cerca speranza, per chi fugge dalla povertà, dalle guerre, dalle conseguenze dei cambiamenti climatici.
Vogliamo un’Europa che sceglie l’integrazione e il rispetto della vita umana e che valorizza il patrimonio del volontariato e dell’associazionismo europeo.
Questa è l’Europa che vogliamo. Questa è l’Europa che cambierà il mondo.

PER REALIZZARLA, CHIEDIAMO A TUTTI DI ANDARE A VOTARE
ALLE PROSSIME ELEZIONI EUROPEE.
 

Leggi anche

Progetto VisitiAmo Genova

Nell’ ambito del Progetto: “Anziani Ben … Essere in Liguria 2024”, finanziato dalla Regione Liguria e riferito all’ invecchiamento attivo, le ACLI

Progetto VisitiAmo Genova

Nell’ ambito del Progetto: “Anziani Ben … Essere in Liguria 2024”, finanziato dalla Regione Liguria e riferito all’ invecchiamento attivo, le ACLI