La famiglia oggi

 

Le ACLI fanno il punto

 

Intorno al tema della famiglia ci sono diverse ambiguità. 

La prima è che per molte persone quest’istituzione “è in crisi”, per i più pessimisti è addirittura “morta”; in realtà, la famiglia è ancora la principale protagonista del welfare italiano - in termini di dare, più che di avere - tant’è che è l’unico soggetto che, di fronte ad uno stato sociale frammentato e lacunoso, si prende cura a 360° delle fasce più deboli (minori, anziani, disabili, disoccupati). 
 
La seconda ambiguità è che questo sovraccarico sulla famiglia ha creato alcune distorsioni da un punto di vista culturale e sociale. La famiglia, per il fatto di essere il più importante ammortizzatore sociale del nostro Paese, da una parte è un luogo caldo e sicuro in cui rifugiarsi in ogni momento della propria vita, dall’altra è anche una trappola: una trappola per quell’alta percentuale di giovani che continua a vivere in casa dei genitori come in nessun altro paese europeo e una gabbia per tutte quelle donne che, schiacciate da un’occupazione difficile da conciliare con il doppio impegno di cura dei genitori e dei figli, sono costrette a rinunciare al proprio lavoro. 
 
La terza ambiguità è che la Costituzione italiana contiene diversi articoli che tutelano e promuovono la famiglia, enfatizzandola come soggetto privato e sociale. Eppure la politica l’ha sistematicamente trascurata, fino ad arrivare a rovesciare il principio di sussidiarietà: non è lo Stato che sussidia le famiglie, ma sono le famiglie che sussidiano lo stato.
 
Alla luce di queste contraddizioni, quale è oggi il senso e il significato di famiglia? Come può essere sostenuta? Quale welfare possiamo immaginare per attenuare queste ambiguità? E infine, volendo considerare "le" famiglie normali/spezzate/allargate, quale contributo possono dare le ACLI ? 
 
Approfondimenti:
 
 
 
  • banner 1
    Patronato acli
  • CAF Acli
  • Acli
  • FAP
  • Lega Consumatori
  • Acli Colf
  • CTA
  • Acli Punto Famiglia
  • Acli Terra
  • US Acli
  • Unasp
  • aesseffe
  • Il sito viene aggiornato il 15 e il 30 di ogni mese