Politiche per la famiglia

 

Attorno alla famiglia gravitano i temi centrali dello sviluppo della collettivita' e del suo territorio.

 

 

Cosa significa essere “figli”? E qual è il compito primo dei genitori, il più alto e il più difficile? 

Possiamo sfuggire alla condizione di padre o di madre, di marito o di moglie, di fratello o sorella, ma mai a quella di “figlio”. Non siamo padroni delle nostre origini: veniamo al mondo come manifestazioni di un Altro, plasmati dalle impronte di un Altro, chiamati nel nostro “nome proprio” dalla decisione di un Altro.

Lontana dal rappresentare una condanna, questa eredità deve però essere assunta singolarmente, soggettivamente riconquistata in quanto figli. 

 

Per farlo, due sintomatiche vicende ci possono aiutare. 

La prima, quella narrata nell’Edipo re di Sofocle, ci pone di fronte a una domanda etica decisiva: possiamo inventare un “nostro” destino, diverso da quello che gli Altri hanno scritto per noi? 

La seconda, quella riferita nella “parabola del figliol prodigo” del Vangelo di Luca, mostra che il “figlio giusto” non è colui che si adagia sulla passiva replica di ciò che è stato, indifferente alla chiamata del proprio desiderio, ma chi sa oltrepassare il proprio padre senza rinnegarlo, riprendendo in modo originale quello che gli è stato trasmesso.

 

In questo contesto, i genitori sono chiamati a un autentico dono d’amore: arretrare, lasciare andare i propri figli, accoglierne la vita come un segreto che non può mai essere totalmente rivelato, ma che, al contrario, deve essere custodito. 

Solo il rispetto di questa insopprimibile alterità può alimentare il desiderio di un nuovo inizio, di un nuovo viaggio: con la tenera consapevolezza che la custodia del segreto non esclude affatto il ritorno alla casa del padre.

 

Da molti luoghi dell’educare si leva oggi un senso di insoddisfazione su quel che si sta facendo insieme: adolescenti e adulti. Si dà la colpa agli adolescenti, dimenticando che è responsabilità dell’adulto capire come rendere generativo l’incontro. 


Per ogni servizio che lavori con soggetti in crescita è vitale attrezzarsi nella relazione educativa. 

Ciò al fine di far sì che il tempo che si ha spesso l’obbligo di condividere divenga una opportunità di apprendimento per i ragazzi ma anche per gli adulti, che possono stare nella relazione in modo generativo nella misura in cui sentono anch’essi di apprendere.

Per approfondire il tema dell’educare vi offriamo la lettura dell’inserto “Adulti e adolescenti su rive opposte”.

 

La maternità surrogata porta con sé alcuni aspetti insidiosi: è possibile ospitare nel proprio corpo il desiderio di genitorialità di altri? Che cosa comporta progettare l’interruzione dell’unicità della relazione materna e genitoriale? Quali le ripercussioni sul bambino?

Per approfondire l’argomento vi invitiamo a leggere l’articolo “La maternità surrogata è una forma di ospitalità?”.

 

D’altra parte sappiamo bene come oggi mettere su famiglia sia sempre più difficile e che chi decide di mettere al mondo un figlio lo fa sempre più in là nel tempo.

Di questo e di molto altro le Acli hanno discusso a Genova nelle scorse settimane presso Le Terrazze del Ducale in un evento dal titolo “Cittadinanza in rete - Punti Famiglia, progetti e impegno nel Sociale delle ACLI in LIGURIA".

 

Le fredde cifre che mostrano la dirompente portata che ha la denatalità nel mondo d’oggi e le politiche familiari che in questi anni l’Italia e altri Paesi europei hanno messo in atto per farvi fronte e presentate dal prof. Boffi (CISF - Centro Internazionale di Studi sulla Famiglia) nel corso dell’evento sono disponibili nel documento “Cittadinanza in rete”.

 

I progetti e le attività portate avanti dai Punti Famiglia e in generale dalle Acli in Liguria sono descritti in “Acli Liguria – Pieghevole”.

 

Qualcosa in questo senso si muove anche in Italia: ad esempio i servizi che l’Agenzia per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia Autonoma di Trento eroga e che sono descritti nel documento “Dossier Politiche familiari 2016”.

 

Approfondimenti

- Dossier politiche familiari Provincia di Trento

- Slide prof. Boffi, Evento ACLI Liguria del 17 giugno 2017

- Adulti e Adolescenti

- Maternità surrogata

- Acli Liguria, Pieghevole 31 05 2017

 

 

  • banner 1
    Patronato acli
  • CAF Acli
  • Acli
  • FAP
  • Lega Consumatori
  • Acli Colf
  • CTA
  • Acli Punto Famiglia
  • Acli Terra
  • US Acli
  • Unasp
  • aesseffe
  • Il sito viene aggiornato il 15 e il 30 di ogni mese