Al Voto ! Come?

 

Le leggi elettorali nella storia repubblicana

Dopo il referendum del 4 dicembre 2016, con cui gli italiani hanno respinto la riforma volta a modificare la seconda parte della Costituzione, il tema della legge elettorale è tornato al centro del dibattito politico. Infatti, con la vittoria del No è rimasto in vigore il bicameralismo paritario. Tuttavia la legge elettorale approvata dalla maggioranza nel 2015, ed entrata in vigore il 1 luglio 2016, il cosiddetto “Italicum”, è applicabile alla sola Camera dei Deputati: per il Senato si sarebbe dovuta applicare una legge elettorale differente, risultante dalla sentenza della Corte costituzionale del 2014 e disomogenea rispetto a quella della Camera.

Contro l’Italicum, però, sono stati presentati diversi ricorsi, relativi a presunti profili di incostituzionalità, rispetto ai quali il 25 gennaio 2017 si è pronunciata la Corte Costituzionale, “emendando” la legge elettorale della Camera e specificando che il sistema elettorale risultante può essere immediatamente applicabile.

Questo dossier presenta le diverse leggi elettorali che hanno caratterizzato la storia repubblicana. Contemporaneamente, si ricostruisce l’azione e le posizioni delle Acli in tema sistemi elettorali. L’obiettivo di questo approfondimento è di proseguire nell’azione di pedagogia costituzionale realizzata dalle Acli, anche di recente, in occasione del referendum costituzionale.

Di seguito si trova in allegato il Testo del dossier predisposto dalle ACLI Nazionali.

Approfondimenti:

- ACLI dossier

  • banner 1
    Patronato acli
  • CAF Acli
  • Acli
  • FAP
  • Lega Consumatori
  • Acli Colf
  • CTA
  • Acli Punto Famiglia
  • Acli Terra
  • US Acli
  • Unasp
  • aesseffe
  • Il sito viene aggiornato il 15 e il 30 di ogni mese