Dimmi la verità


ISLAM E OCCIDENTE TRA FINZIONI, DOGMI E REALTA'
 

La verità è esattamente quello che chiediamo alla religione. 

Lo diciamo perché siamo alla ricerca di quella verità che sia un po' più profonda di ciò che la realtà ci restituisce in modo apparentemente incomprensibile, disordinato. 

Dimmi la verità: è ciò che chiediamo al nostro Dio per dire che vorremmo sapere dove veniamo e dove andremo per capire dove siamo, chi siamo veramente e che senso ha il nostro transito terreno.

 

Islam e Occidente tra finzioni, dogmi e realtà
 

La verità è esattamente quello che chiediamo alla religione:
 
E la verità potrà essere una sola? Oppure, nella multiforme realtà, essa si manifesterà in modo altrettanto multiforme? Cosa vediamo e cosa vedremo? Cosa ascoltare? Non possiamo certo ignorare la realtà... Ecco, ci vorrebbe una relazione col divino che si accordi perfettamente con la realtà che osserviamo, che la confermi, che la giustifichi. Dimmi la verità: lo chiediamo sia alla religione sia alla realtà. Senza separarle. La realtà – e non la sua falsa immagine riprodotta da alcuni ambienti politici – ci restituisce anche quell'Islam che cerca la verità nella pace, che cerca il rapporto con Dio e con l'uomo. 

La religione – ovvero il legame tra l'uomo e Dio – non può separare il legame tra uomo e uomo, pena l'ideologizzazione, la strumentalizzazione.
 
Il dialogo interreligioso può invece rivelarsi come banale dichiarazione d'intenti nel mondo degli adulti: il mondo non si separa su base religiosa, con i cristiani e l'occidente da una parte e i musulmani e l'oriente dall'altra; sarebbe una forzatura. 

Non si tratta neppure di costruire un ponte tra due entità, perché stiamo parlando di una delle tante facce di una stessa medaglia. Il dialogo interreligioso va oltre il pluralismo delle religioni per penetrare un altro fenomeno, quello del pluralismo interno alle religioni. L'Islam non è un tutt'uno compatto come ci viene presentato in termini strumentali: un monolite. L'Islam, come tutte le grandi religioni, porta dentro di sé la complessità di più modi di pensare e di vivere la religione, ha delle pieghe, delle faglie: sarà così anche per l'esperienza dell'Islam europeo. Il confronto con la modernità europea ed occidentale consentirà all'Islam di accelerare il necessariamente lento passo del dialogo.
 

Siamo consapevoli di vivere in un mondo difficile, a più dimensioni del reale. Ecco perché ci rivolgiamo alle religioni cercando forme di unità, di collegamento, di comprensione: in sostanza di verità.

Approfondisci i seguenti articoli:
 

- L' Islam è "compatibile" con l'Occidente? 

- Un lento cammino verso il bene 

- Islam, Europa: un'occasione per comprendere 

- Il dovere della conoscenza 

- Un dialogo fondato sulle differenze

 

  • banner 1
    Patronato acli
  • CAF Acli
  • Acli
  • FAP
  • Lega Consumatori
  • Acli Colf
  • CTA
  • Acli Punto Famiglia
  • Acli Terra
  • US Acli
  • Unasp
  • aesseffe
  • Il sito viene aggiornato il 15 e il 30 di ogni mese