EXPO Milano 2015


NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA

L’Esposizione Universale che l’Italia ospiterà dal primo maggio al 31 ottobre 2015  sarà il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione. 

Per sei mesi Milano diventerà una vetrina mondiale in cui i Paesi mostreranno il meglio delle proprie tecnologie per dare una risposta concreta a un’esigenza vitale: riuscire a garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri.

 

EXPO Milano 2015: una grande Manifestazione per il Mondo e per l'Italia.

Ma anche una formidabile occasione per riflettere su temi di primaria importanza.


 

Secondo l’OMS (Organizzazione mondiale della sanità), oggi il 75% dei problemi di salute sono causati da scorrette abitudini di vita e cattiva alimentazione (a fronte dell’11% associabile all’inquinamento e del 6% allo stress). Il 60% delle morti registrate nel mondo sono attribuibili a malattie che potrebbero essere evitate con una corretta alimentazione e una moderata attività fisica. Oggi il 65% della popolazione mondiale vive in Paesi dove il sovrappeso e l’obesità causano più morti della denutrizione.

Ecco qui il primo paradosso: a fronte di 805 milioni di persone che nel mondo soffrono la fame, 500 milioni sono obese; spesso denutrizione e sovranutrizione convivono nei medesimi territori (come Messico, Egitto e SudAfrica).

Il secondo paradosso è costituito dall’impiego non ottimale delle risorse alimentari, poiché un terzo delle stesse sono destinate alla nutrizione di animali da allevamento ed è in forte aumento la produzione di biocarburanti. Infine il paradosso dello spreco: si stima che lo spreco alimentare sia pari a 1,3 miliardi di tonnellate all’anno, circa un terzo della produzione totale del cibo destinato al consumo umano.

Mentre nei Paesi in via di sviluppo lo spreco si localizza a monte della filiera agroalimentare (produzione, raccolta, stoccaggio), in quelli sviluppati esso si situa a valle, in fase di trasformazione, distribuzione e consumo.

Per quanto riguarda la situazione nelle nostre società occidentali le cause dello spreco sono diverse e molteplici: scarso interesse delle imprese alimentari a educare in questo senso,
straordinaria abbondanza e accessibilità al cibo, con una conseguente assenza di consapevolezza.
Inoltre, se ci permettiamo di buttare via del cibo è perché non gli diamo un adeguato valore economico, sociale, ambientale, perché non lo conosciamo, non conosciamo banalmente ciò che mettiamo nel piatto.


Queste alcune delle interessanti riflessioni che trovate in forma estesa nel contributo allegato che portiamo alla tua attenzione.

 

Leggi "Nutrire il pianeta?" di Chiara Tintori

  • banner 1
    Patronato acli
  • CAF Acli
  • Acli
  • FAP
  • Lega Consumatori
  • Acli Colf
  • CTA
  • Acli Punto Famiglia
  • Acli Terra
  • US Acli
  • Unasp
  • aesseffe
  • Il sito viene aggiornato il 15 e il 30 di ogni mese