Cittadinanza e Lavoro

Le ACLI Nazionali hanno predisposto, al riguardo, un Dossier.

Il beneficio introdotto viene definito come “misura fondamentale di politica attiva del lavoro a garanzia del diritto al lavoro, di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all’esclusione sociale, nonché diretta a favorire il diritto all’informazione, all’istruzione, alla formazione e alla cultura attraverso politiche volte al sostegno economico e all’inserimento sociale dei soggetti a rischio di emarginazione nella società e nel mondo del lavoro”.

Il progetto si propone dunque molteplici obiettivi, con l’ambizione di rappresentare sia una misura di contrasto alla povertà, che di supporto all’inserimento nel mercato del lavoro, disegnando percorsi differenziati che coinvolgono diversi soggetti.

Il dossier ACLI si compone di due parti:

  • nella prima rientrano i tre capitoli iniziali, che ripercorrono le origini delle prime norme volte a contrastare la povertà disegnandone l’evoluzione fino a configurare misure di integrazione e/o sostegno al reddito, sia in Italia che in altri paesi europei, fino alla definizione attuale;
  • la seconda invece si concentra sul provvedimento in discussione, cercando di descrivere le novità introdotte dal RdC nel nostro ordinamento, soprattutto in relazione alle politiche attive (e passive) per il lavoro e rispetto al tema della lotta alla povertà, attraverso una precisa definizione dei percorsi di richiesta del beneficio e degli incentivi volti a favorire maggiori possibilità di occupazione ai destinatari della misura.

 

In Allegato il Dossier.

Dossier Reddito di Cittadinanza

  • banner 1
    Patronato acli
  • CAF Acli
  • Acli
  • FAP
  • Lega Consumatori
  • Acli Colf
  • CTA
  • Acli Punto Famiglia
  • Acli Terra
  • US Acli
  • Unasp
  • aesseffe
  • Il sito viene aggiornato il 15 e il 30 di ogni mese